COVID19 - FASE 2 - Precauzioni per la frequentazione della montagna

Cari Soci e Amici,

     Purtroppo, dall'inizio della Fase 2, da quando abbiamo potuto ricominciare a frequentare la montagna, si sono già verificati numerosi incidenti in montagna, anche mortali, che hanno richiesto l'intervento del Soccorso Alpino.

     Vi invitiamo a fare alcune semplici riflessioni:

  • Veniamo da due mesi di blocco totale delle attività motorie e sportive che, oltre alla perdita di allenamento, nel nostro caso significa anche perdita di contatto con l'ambiente naturale (e ostile: può essere antipatico dirlo ma è la realtà);
  • Le procedure per gli interventi del Soccorso Alpino (come per le altre casistiche di soccorso) si sono complicate a causa dell'emergenza Covid-19, quindi sono aumentate le difficoltà per i Soccorritori nello svolgere i loro compito.

     Siamo tutti invitati ad una maggior responsabilità nei nostri confronti e nei confronti della collettività, nei confronti dei Soccorritori; non possiamo ricominciare come se non ci fossimo mai fermati. Dobbiamo riprendere gradualmente la frequentazione della montagna e sono fondamentali accentuata prudenza e senso di responsabilità, quindi capacità di autovalutazione per pianificare correttamente le nostre prime escursioni.

     Per questo il CAI ha divulgato nelle norme comportamentali essenziali che meritano un'attenta lettura e comprensione.
           

     Comportiamoci bene!